Luglio Musicale Trapanese

NON SOLTANTO UN CAMPUS, NON SOLTANTO UN CONTEST

Trapani Pop Festival vede protagonisti giovani band e cantautori under 35 provenienti da tutta Italia, selezionati, in questi mesi, da una Giuria di qualità. Pensato come un contest, Trapani Pop, in realtà, è molto più di una semplice gara tra canzoni: vuole essere, invece, innanzitutto, un’opportunità di crescita professionale e umana per i 25 musicisti, provenienti da tutta Italia, che sono stati selezionati per prendere parte al campus e che avranno modo di confrontarsi, nell’ambito di specifici laboratori, con produttori, arrangiatori e strumentisti di indiscusso livello. Workshop e seminari si tengono per cinque giorni durante i quali i ragazzi impareranno tecniche di registrazione, arrangiamento e composizione. Le serate sono dedicate alle esibizioni, a turno, dei concorrenti, in show case di 40 minuti ciascuno. Sabato 9, chiude il Festival la serata finale dedicata esclusivamente agli inediti proposti ed eseguiti dai partecipanti, supportati da una vera orchestra. I 10 concorrenti saranno valutati da una giuria popolare e da una di qualità: la band o il cantautore che avrà sommato più voti nelle serate “live” e nella serata “inediti” sarà proclamato vincitore della 1ª edizione di Trapani Pop Festival 2017. Il primo premio, destinato al vincitore, consiste in 4 mila euro. Tutti i concorrenti del contest saranno premiati con un CD-compilation, prodotto per la manifestazione, contenente tutti e dieci i brani inediti dei partecipanti al Festival. Il vincitore sarà, inoltre, inserito nel cartellone della stagione 2017-2018 degli Amici della Musica di Trapani.

A CHI SI RIVOLGE

I laboratori sono aperti, oltre che agli artisti coinvolti, anche agli uditori che desiderino partecipare, con particolare attenzione per i giovani residenti nel quartiere di Fontanelle Milo che ospita la manifestazione. Aperte al pubblico tutte le serate di musica dal vivo, compresa la serata finale con la proposizione dei brani inediti e la proclamazione del vincitore.

TRAPANI POP FESTIVAL: IL QUARTIERE...”SILLUMINA”

Vincitore del bando SIAE “Sillumina”, Trapani Pop Festival rientra in un progetto molto più ampio che mira anche alla qualificazione delle aree periferiche urbane. In questo caso il quartiere al centro dell’attività è quello di Fontanelle Milo, in cui sorge il Conservatorio: qui, sul palco allestito nello spazio aperto dell’Arena, si terranno tutti i concerti, compresa la serata finale. Trapani Pop Festival è, dunque, una vera festa dedicata alla musica ma, anche, a questa parte della città, dove gli abitanti del quartiere, soprattutto i giovanissimi, saranno coinvolti in qualità di spettatori, di fruitori dei laboratori nonché di collaboratori nell'attività di organizzazione e di gestione dei diversi momenti del campus.

In giuria, tra gli altri…

ROSSELLA DIACO - Presidente di giuria - Giornalista RAI Isoradio
FABIO RICCI - Componente del gruppo musicale I Jalisse
GIANNI ERRERA - Presidente dell'etichetta discografica "One Publishing & Music"
RINO MARCHESE - Direttore artistico di “Rinoscky Records”
WALTER ROCCARO - Direttore del Conservatorio di Musica “A.Scontrino” di Trapani
GIOVANNI DE SANTIS - Direttore artistico dell’Ente Luglio Musicale Trapanese
ANDREA CERTA - Responsabile produzione lirica dell’Ente Luglio Musicale Trapanese
LUCA VALSIGLIO - Produttore
JIMMY INGRASSIA - Cantautore

In giuria, tra gli altri…

VITTORIA ABBENANTE - Speaker radiofonica di RMC101
ALESSANDRA DRUSIAN - Componente del gruppo musicale I Jalisse

I CONCORRENTI

Giovanissimi, gli Antura hanno già al loro attivo un notevole numero di partecipazioni a vari contest in tutta Italia, tra gli altri, Sanremo Rock, Believe Rock Contest, Festival Show, e, su tutte, la semifinale di Castrocaro del 2013, il 7° posto al Tour Music Fest nel 2016, e il 2° posto al Fire Music Contest. Forti di un line-up tipicamente rock fatto di Basso, Batteria, Voce e Chitarra, entro la fine di quest’anno gli Antura daranno vita al loro primo E.P.

Formatosi pochi mesi addietro, il duo composto da Giuseppe Faro e Arianna Bagaglini si ispira formalmente al sound dei Red Hot Chili Peppoers, da cui traggono verve e freschezza, voglia di giocare ed energia. Autori anche dei testi, i Faro–Bagaglini nei loro brani creano un felice mix di funk e soul, con una venatura pop che rende l’ascolto più accessibile a tutti. Con i suoi 13 anni, Arianna è la più giovane partecipante al Trapani PoP Festival.

Arriva dalla Puglia, è giovanissima e porta con se una voce suadente e una composizione raffinata. Si chiama Laperrone e ha già aperto i concerti dell’ex Afterhours Giorgio Ciccarelli. Anche al CET di Mogol conoscono la simpatica Paola che dei suoi brani scrive testi e musica.

Gabriel, Salvo, Mario e Claudio 4 ragazzi con due passioni comuni: la musica e la cucina. I Four Guys non hanno un genere musicale preferito: scrivono canzoni. Belle canzoni. Nel 2016 con “Resta” hanno vinto il contest Rock10elode. L’anno successivo si sono imposti al concorso “Ci suono anch’io” e sono stati selezionati per rappresentare la Sicilia al Wanted Primo Maggio 2017 all'Hiroshima Mon Amour di Torino.

Marco Iantosca è un cantautore campano, maestro nel trattare generi e suoni diversi tra loro, miscelandoli fino a dar vita a una forma musicale riconoscibile e accattivante. “Nascosto dentro me” è il titolo del suo lavoro discografico, un disco solo apparentemente facile, in realtà complesso e ricercato. Come nella migliore tradizione dei musicisti nati all’ombra del Vesuvio.

Livio Livrea, nato a Napoli, da bambino voleva fare l’inventore. Oggi, fa il cantautore e con le parole inventa canzoni. Finalista ad Area Sanremo, al Premio De Andrè, al Premio Poggio Bustone e selezionato nelle 100 nuove proposte per il 1° maggio di Roma, ha nel suo palmares il Premio Sergio Endrigo e il premio per il miglior testo all’Enna Festival (in giuria Mogol e Mario Lavezzi). Attualmente è finalista al Premio Bertoli.

I Misga si distinguono per il grande lavoro che li ha visti protagonisti, su scala nazionale ed europea, in appena tre anni di attività. Decine, infatti, i contest e le manifestazioni a cui hanno partecipato, sempre con ampi consensi che hanno accompagnato anche le loro performance di Berlino, Parigi, Bruxelles e Liegi. A fine 2016 hanno pubblicato il loro primo lavoro discografico dal titolo Micamicapisci. Il tour di presentazione è partito dal Monk Club di Roma. I MISGA sono fra i 110 artisti selezionati per il 1° Maggio di Roma.

Cantautrice per antonomasia, diplomata al conservatorio, trapanese, Roberta Prestigiacomo ha iniziato prestissimo a comporre le sue canzoni, riscuotendo premi e successi in importanti contest: Targa della Critica “Premio Poggio Bustone”, Musicily, Italia ti Canto (Rai 2), Targa Supersound, Premio Live On The Rock 2011. Nel 2015 suona, all’Expo di Milano, in rappresentanza della Sicilia. Vanta collaborazioni di primissimo piano. Su tutte quella con il raffinato Pippo Pollina, connubio che si riproporrà a breve.

Anche il rap a Trapani Pop, con - a rappresentare il genere - un giovane veneto: Giacomo Visintin in arte Hot-Ice. Tante le collaborazioni nella sua carriera: Esa e Tormento, Rayden, Johnny Marsiglia, Achille Lauro, E-Green, Hyst, Johnny Roy, Kiave, Microspasmi. Vincitore del contest Words War 2016 a Roma, Giacomo Hot-Ice Visintin definisce il rap una musica concreta, ma con punte di poeticità uniche e modernissime.

Se siete alla ricerca delle sonorità che storicamente hanno creato il mito del Rock, i Timboscica sono la band giusta per voi. Led Zeppelin, Explosions in the sky, Porcupine Tree e Radiohead sono i riferimenti musicali a cui i nostri si ispirano. Con già un disco all’attivo e tantissimi concerti in ogni dove in tutta Italia, i Timboscica sono una delle band di maggiore esperienza tra i partecipanti a Trapani Pop Festival. Vera, penultimo videoclip della band, girato a Londra e diretto da Simone Fugazzotto, sta riscuotendo ottimi consensi.